Corso Biennale Estetista

estetiste

L’estetista, è un/una professionista che cura l’aspetto, secondo i canoni delle mode e del costume e alle esigenze igieniche, al fine esclusivo prevalente di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e correggerne l’aspetto estetico attraverso l’eliminazione o l’attenuazione degli inestetismi presenti. Svolge la sua attività mediante tecniche manuali e con l’utilizzo di apparecchi elettromeccanici per uso estetico, e l’applicazione di prodotti cosmetici .

Il/La professionista deve conoscere le norme riguardanti la professione, preparare soluzioni e miscele di prodotti, riconoscere le manifestazioni cutanee di anomalie che non permettono l’intervento estetico, decidere modalità, strumenti e mezzi dell’intervento estetico, saper applicare le norme igieniche, conoscere gli effetti dei fenomeni fisici sull’ organismo umano per agire in modo appropriato. Il completamento culturale della figura professionale prevede l’approfondimento delle discipline delle scienze naturali specializzando le conoscenze delle materie biologiche e in particolare: cosmetologia e dermatologia.

Il corso viene presentato nel rispetto dei contenuti formativi individuati  con la Legge  4 gennaio n.1 “ Disciplina dell’attività di estetista” e del D.M. 21 marzo 1994 n° 352 “ Regolamento recante i contenuti tecnico culturali dei programmi, dei corsi e delle prove di esame al fine del conseguimento della qualifica professionale di estetista”; ai  sensi dell’ Art.1 Legge 4 gennaio 1990 e dell’ Art.3 Legge 4 gennaio 1990 n.1. La qualificazione professionale di estetista dipendente si intende conseguita dopo l’espletamento dell’obbligo scolastico, mediante il superamento di un apposito esame teorico pratico preceduto dallo svolgimento di un apposito corso nazionale di qualificazione della durata di due anni, con un minimo di 900 ore annue.

Il corso di qualificazione della durata di due anni, con un minimo di novecento ore annue, di cui all’art. 3, comma 1, lettera a),della citata legge n. 1/1990, è rivolto ai seguenti obiettivi disciplinari – formazione al ruolo (o obiettivo di base e di carattere teorico-generale):

  1. Psicologia e cultura, generale.
  2. Etica professionale, sicurezza del lavoro e nozioni di diritto sulle materie contrattuali e del lavoro;
  3. Nozioni di Organizzazione aziendale e di disciplina di settore per l’esercizio dell’attività;
  4. Una lingua estera;
  5. formazione alla professionalità (obiettivo di tecnica e cultura specifica):
  6. Nozioni di chimica con particolare riferimento alla chimica cosmetologica;
  7. Nozioni di fisiologia, anatomia e dermatologia;
  8. Nozioni di igiene e alimentazione;
  9. Tecnica professionale e fisica applicata;
  10. Laboratorio, con particolare’ riferimento al massaggio estetico dei corpo, estetica, trucco e visagismo.

Al termine del corso devono essere sostenute apposite prove finali per l’accertamento dell’idoneità conseguita, basate su prova di lavoro e su prova orale con colloquio finale, in conformità a quanto previsto dalla legge 21 dicembre 1978, n. 845.

Il settore estetico, nonostante il forte periodo di crisi economica, continua ad assorbire giovani dipendenti. L’esperienza del Centro nel settore ci ha fornito negli anni ottimi risultati occupazionali.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *